30 Giugno - 9 Luglio

Palio dei Castelli – XLII Edizione

Trailer Palio dei Castelli 2017 from Camilla Bilato on Vimeo.

“Ogni edizione del Palio rappresenta una nuova sfida: non solo quella che vedrà i bottati contendersi l’ambito drappo, ma altresì quella di proporre una manifestazione sempre più bella e coinvolgente. Anche quest’anno tutto il team della Pro Loco si è impegnato perché la nostra bellissima città venga valorizzata e raccontata attraverso la rievocazione storica, unica in tutta la Provincia e ben oltre. Il tema proposto ripercorre i Concili di Basilea, Ferrara e Firenze, nel cui svolgimento ebbe un ruolo importante il nostro cardinale Branda Castiglioni. La narrazione sarà arricchita da cortei e spettacoli, che culmineranno nella grande giornata di Domenica 9 Luglio. Ma la manifestazione abbraccerà tutto il nostro pubblico: animazione per i bambini, la corsa per i ragazzi dei cerchi, concerti per i giovani, lo sport con i bottati, spettacoli per gli adulti: il parco del Castello di Monteruzzo sarà il centro delle manifestazioni ed ospiterà il nostro eccellente stand enogastronomico. Tutto è reso possibile dai volontari della Pro Loco che dedicano gratuitamente il loro tempo e le loro energie perché questo evento sia realizzato, ormai da oltre quarant’anni: a tutti il più sincero ringraziamento. Altrettanto meritano tutte quelle imprese che, nonostante i tempi non semplici, continuano a credere nel Palio e ci sostengono economicamente. 

Vi aspettiamo, quindi, dal 30 giugno al 9 luglio nel centro storico di Castiglione Olona per una nuova edizione del Palio dei Castelli”. – Roberto Cristofoletti

 

Tema Storico 

 

Il Tema storico di questa quarantaduesima edizione del Palio dei Castelli rievoca la partecipazione del Cardinal Branda Castiglioni al Concilio di Basilea, Ferrara e Firenze convocato da papa Martino V nel 1431 e trasferito in Italia da Eugenio IV nel 1438.

 

L’assise di alti prelati, in cui grande ruolo ebbe il nostro Porporato, si dedicò anzitutto all’obiettivo di riunificare la Chiesa Latina con quella Greca: forti dell’esperienza del precedente concilio svoltosi a Costanza, con cui era stato ricomposto lo Scisma d’Occidente, i Padri Conciliari si trovavano a guardare ad un oriente che sembrava affatto più vicino sia grazie alle relazioni instaurate dalle Missioni francescane e domenicane, ma anche a rinnovate rotte commerciali che sempre più frequentemente volgevano a levante.

 

Gli orientali giunsero al Concilio in numero di circa seicento e la discussione venne istruita riguardo a diversi temi teologici, ecclesiologici e politici. Le delegazioni delle due Chiese cercarono di sanare le proprie divisioni riguardo anzitutto al Credo professato, concentrandosi sull’articolo inerente lo Spirito Santo, e al primato papale posto in antitesi al conciliarismo. Non meno importante dal punto di vista strategico, la riunione delle Chiese era auspicata dall’Imperatore bizantino alla ricerca di alleati contro l’avanzata ottomana.

 

Il documento finale del 1439 riuscì a sanare le antiche fratture, tuttavia, seppur sostenuto da entrambe le parti, non trovò mai applicazione concreta per diverse ragioni. Ciò ebbe conseguenze non solo sul piano ecclesiale, ma anche su quello politico con l’abbandono al proprio destino dell’Impero romano d’Oriente che crollò di lì a pochi anni, con l’assedio di Costantinopoli del 1453. 

Se dal punto di vista ecclesiale e politico questo Concilio non fu proficuo, è da sottolineare, invece, quanto la presenza dei cristiani ortodossi in Italia diede un grande contributo al rinnovamento culturale. Il Rinascimento, infatti, distaccandosi dalla concezione medioevale, aveva preso a riferimento l’età classica romana, ma anche quella greca: la venuta in Italia della delegazione orientale, tra cui possiamo annoverare uomini illustri quali Giorgio Gemisto detto Pletone o Giovanni Bessarione,  fu certamente occasione di contatto e riscoperta di questa tradizione.

 

 

Gli echi di questa esperienza conciliare giunsero attraverso Branda Castiglioni fino a Castiglione Olona: tra le vie e i palazzi della Città ideale, vero laboratorio del Rinascimento, il Cardinale seppe precorrere i tempi, lasciandoci in eredità un patrimonio culturale che ci provoca quotidianamente, che ci sfida ad esserne all’altezza. Anche ai nostri giorni l’oriente è foriero di uomini che arrivano sul nostro territorio: la storia ci provoca ad essere all’altezza del nostro passato, capaci cioè di innescare circuiti virtuosi per la nostra cultura dall’incontro con tradizioni così apparentemente distanti. 

Venerdì 30 Giugno

Ore 19.30 – Castello di Monteruzzo

“Il Palio a tutta birra…” – apertura stand gastronomico con specialità Western.

Ore 20.30 – Borgo Antico

Apertura ufficiale della XLII Edizione del Palio dei Castelli – Corteggio alla Collegiata.

Col capitano del Palio, seguito d’Onore, Autorità, Dignitari, Magistrati, Capitani dei rioni, Musici di Palazzo e il nuovo “Pallium”.

 

Percorso: Corte del Doro, via Roma, via Cavour, piazza Garibaldi, via Cardinal Branda, Collegiata e ritorno.

Ore 21.00 – Chiesa Collegiata

Solenne benedizione del nuovo “Pallium” presieduta dal Parroco di Castiglione Olona.

 

Ore 22.00 – Castello di Monteruzzo

Concerto Live con The Sunnyboys da Ravenna

Sabato 1 Luglio

Ore 14.00 – Castello di Monteruzzo (Campo da calcio)

Battesimo della sella e dimostrazione di salto ad ostacoli a cura di Centro Ippico Seprio.

Ore 15.30 – Castello di Monteruzzo (Campo da calcio)

Giro in Pony per ragazzi under 14 a cura di Centro Ippico Seprio.

Ore 16.00 Castello di Monteruzzo

“Bregdan il risveglio del Drago” avventura interattiva per bambini 5-11 anni a cura di Basilisco Entertainment.

I cavalieri dell’ordine del grano debellato sono in procinto di prestare il loro giuramento, ma qualcosa che non avevano previsto li sta ostacolando. Solo con l’aiuto degli scudieri di Castiglione Olona potranno compiere il loro destino con onore.

 

Ore 18.00 – Castello di Monteruzzo

Apertura ufficiale delle mostre: “I TESORI DI CASTIGLIONE”, “DISEGNA IL PALIO”, “I PITTORI DEL PALIO”. Fino alle ore 22.00

Ore 18.30 – Castello di Monteruzzo (Campo da calcio)

Dimostrazione ippica di salto ad ostacoli a cura di Centro Ippico Seprio

Ore 19.00 – Castello di Monteruzzo

“Il Palio a tutta birra…” – apertura stand gastronomico con specialità Western.

Ore 22.00 – Castello di Monteruzzo

Concerto Live con La Banda – Rock ‘n’ Roll & Liga dall’Emilia

Domenica 2 Luglio

Ore 11.00 – Castello di Monteruzzo (Campo da calcio)

Lezione gratuita sulla pulizia e il sellaggio di pony e cavalli a cura di Centro Ippico Seprio.

Ore 14.00 – Battesimo della Sella – gimkane, carosello,dimostrazione di salto ad ostacoli con gare di potenza con cavalieri esperti a cura del Centro Ippico Seprio.

Ore 15.00 – Palazzo Branda

Premiazione del concorso di poesia “Cardinal Branda Castiglioni” a cura del Circolo Culturale Masolino da Panicale.

Ore 16.00 – Castello di Monteruzzo

Apertura delle mostre fino alle ore 22.00

Ore 16.30 – Borgo Antico Piazza Garibaldi

Corteggio storico al Castello di Monteruzzo.

Percorso: Corte del Doro, via Cavour, piazza Garibaldi, via N. Castiglioni, piazza Garibaldi, via Cavour, via Roma, via Marconi, Castello di Monteruzzo.

Ore 17.00 – Castello di Monteruzzo Anfiteatro Naturale

Cerimonia di investitura del capitano del Palio.

Lettura del bando da parte dell’Araldo di Palazzo consegna delle chiavi del Borgo, presentazione ed iscrizione dei Rioni alla contesa e investitura civile dei Capitani dei Rioni.

Ore 17.00 – Castello di Monteruzzo

Aperitivo con Bar Caramamma

Ore 17.30 – Borgo Antico

CORSA DEI CERCHI

Percorso: piazza Garibaldi, via Cavour, via Roma, via Marconi, via Salvo d’Acquisto,
via Papa Giovanni XXIII, via Manzoni, via Verdi, via Mons. Maurizio Galli, via Bellini, via Quasimodo, via IV Novembre, via Marconi, Castello di Monteruzzo.

Ore 18.00 – Castello di Monteruzzo

Premiazione della corsa dei Cerchi. Pesatura delle botti e relativa assegnazione ai Rioni, dimostrazione e spettacolo dei Bottari, allievi Bottari e Castellane. 

Ore 19.00 – Castello di Monteruzzo

“Il Palio a tutta birra…” – apertura stand gastronomico con specialità Western.

Ore 19.30 – Castello di Monteruzzo

Concerto live con The Cadregas – Feat. MotoMorinicanti della tradizione popolare lombarda rivisitati in chiave moderna

Ore 22.00 – Castello di Monteruzzo

Concerto live con Blue Filters – Rock and soul band

Venerdì 7 Luglio

Ore 19.30 – Castello di Monteruzzo

Apertura stand gastronomico con i piatti della tradizione: dalle intramontabili penne del cardinale alla polenta alle specialità alla griglia.

Ore 22.00 – Castello di Monteruzzo

Concerto live con Antani Projectcover Rock-pop e Ska da urlo, dal 2007

Sabato 8 Luglio

Ore 19.00 – Castello di Monteruzzo

Apertura stand gastronomico con i piatti della tradizione: dalle intramontabili penne del cardinale alla polenta alle specialità alla griglia.

Ore 22.00 – Castello di Monteruzzo

Concerto live con Shooting stars – cover band rock tutta al femminile

Domenica 9 Luglio

Ore 12.30 – Castello di Monteruzzo

Apertura stand gastronomico con il Palio del Mezzogiorno, un menù fresco e leggero adatto all’estate.

Ore 16.30 – Borgo Antico

Esibizione dei Musici e Sbandieratori di Alba – Borgo San Lorenzo.

 

Ore 17.00 – Borgo Antico Piazza Garibaldi

Corteggio Storico

con l’Eminentissimo Padre in Cristo Signor Branda Castiglioni, con gli Eminentissimi Cardinali, Arcivescovi, Vescovi, Dignitari, Ambasciatori, Cavalieri, Capitano del Palio e Seguito d’Onore con Musici di Palazzo e Bandierai di Alba.

Percorso: Corte del Doro, via Cavour, piazza Garibaldi, via N. Castiglioni, piazza Garibaldi (drammatizzazione e spettacoli), via Cavour, via Roma, via Matteotti, via Volta, via Gramsci, via IV Novembre, Castello di Monteruzzo.

Ore 18.00 – Castello di Monteruzzo

Apertura stand gastronomico con i piatti della tradizione: dalle intramontabili penne del cardinale alla polenta alle specialità alla griglia.

All’Isola Due panino con salamino, patatine fritte e coni di fritti.

Ore 20.30 – Castello di Monteruzzo

Esibizione dei Musici e Sbandieratori di Alba – Borgo San Lorenzo.

Ore 21.00  – Castello di Monteruzzo

Corsa delle Botti

Percorso: via S. P. Mazzucchelli, via Mazzini, piazza Garibaldi, via Cavour, via Roma, via Marconi, via Salvo D’Acquisto, via Papa Giovanni XXIII, via Manzoni, via Verdi, via IV Novembre, via Marconi, Castello di Monteruzzo.

Solenne consegna del “Pallium” al rione vincitore, cerimonia di chiusura ufficiale.

Ore 21.30 – Castello di Monteruzzo

Rappresentazione storica e tenzoni.

 

“…dietro suggerimento ed istanza del detto Signor Branda Cardinale, vennero in Italia, e a nome di tutta la Grecia si unirono alla Chiesa Romana, e si istruirono nella vera Fede Cristiana.”

 

Spettacolo finale Fuoco della Compagnia dei Folli.

Ore 23.00 – Castello di Monteruzzo

Spettacolo Pirotecnico

 

 

Articoli online

Vareseguida.com

Ilturista.info

Insubrianet.it